Auguri e notizie

Prima di tutto tengo a scusarmi per la mancanza di attività delle ultime settimane su questo sito. Le ultime settimane sono state abbastanza impegnative per preparare qualche novità nel 2019.

L’anno sta finendo con dei grandi risultati. Il sito HistoriaPalermo.it sta per festeggiare il suo primo compleanno e ha già avuto grandi risultati. Le statistiche mostrano alcuni contenuti che sono stati molto seguiti.

Ritroviamo per esempio tra i più letti le informazioni sulla Galleria delle Vittorie riaperta quest’anno al pubblico. È un luogo per molti pieno di ricordi d’infanzia che ha ancora bisogno di rinascere. Era terribile vedere questo spazio chiuso che stava cadendo a pezzi. Finalmente un piano di recupero.

Un altro esempio che fa molto piacere è la pagina che spiega come richiedere un foglio matricolare. Il foglio matricolare è un po’ come il curriculum del soldato. Vedo che molti stanno facendo delle ricerche e stanno sulle tracce dei loro antenati.

Le statistiche non mentono sulla nostra curiosità. Molti di voi hanno avuto l’opportunità di visitare il Rifugio Antiaereo sotto piazza Pretoria, ma pochi sanno che esistono altri cunicoli sotto la piazza. Per l’esattezza, sotto la fontana esiste un camminamento circolare con tutto il sistema idrico della fontana. Viste le condizioni del luogo non sarà mai possibile aprirlo al pubblico. Però per i curiosi esiste un video di quei sotterranei.

L’origine dei visitatori.

Ovviamente molte connessioni a Historia Palermo sono palermitane e italiane però vedo sempre più traffico internazionale. Stati-Uniti, Francia, Germania, Regno Unito, Belgio…

Soddisfazioni particolari.

Quest’anno Le Vie dei Tesori sono state un grande successo per le visite al rifugio antiaereo sotto piazza Pretoria (è stato il luogo più visitato del festival). Alcuni eventi, anche se hanno avuto un partecipazione minore, non hanno mancato di qualità e hanno creato nuove opportunità di collaborazione. È stato un piacere collaborare con l’UNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia) e le varie associazioni d’arma presenti nella caserma Ruggero Settimo, con l’associazione Uppalermo, le visite al rifugio organizzate dalla Presidenza del Consiglio Comunale, la partecipazione a vari documentari anche internazionali come per esempio Sereno Variabile. E per non parlare di tutte le persone incontrate singolarmente che hanno fatto sì che quest’anno sia stato veramente particolare.

Quest’anno avete forse sentito parlare del WWIIMM. È un progetto di museo internazionale sulla Seconda Guerra Mondiale in un posto che è rimasto segreto per 75 anni nel sottosuolo di Palermo, le cisterne segrete sotto la Favorita costruite da Pier Luigi Nervi. Il progetto è sempre in corso. Si spera a breve di comunicarvi qualche grande notizia. Per rimanere aggiornati vi ricordo che il WWIIMM dispone del suo proprio sito e pagina facebook.

Il futuro di Historia Palermo.

Infine, c’è tantissima voglia di parlarvi di progetti che sono ancora nel cassetto e si spera che nell’inizio dell’anno prossimo diventeranno operativi però necessitano ancora un po’ di elaborazione e di concretezza.

Concludo queste righe augurandovi delle buone feste ed un felice fine 2018 sperando per tutti che il 2019 sia ancora più bello.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.