“È uno sfacelo!” – Palermo, 9 maggio 1943

Torniamo ai giorni terribili di Palermo durante la Seconda Guerra Mondiale. Siamo in pieno 1943, l’anno terribile per il capoluogo siciliano.

Palermo sta vivendo dei giorni terribili.

Le prossime righe sono estratte dal libro Cose che furono, attraverso la storia di un’antica famiglia italiana di Felicita Alliata di Villafranca – Ed. Flaccovio – 1949

Dunque, dopo tanti allarmi, incursioni e tremendi bombardamenti- ne contai circa settanta – siamo nel mio diario al:

«1° Marzo 1943. Villa Valguarnera – Tempo sempre bello! Altro castigo di Dio. Il lume di luna favorisce le – sempre più frequenti incursioni- bombardamenti, mitragliamenti di treni, affondamenti nel traghetto di Messina, incendi ed esplosioni nel porto di Palermo … fame … mancanza di tutto…  e cosi di seguito».

«12 Maggio 1943. Villa Valguarnera. – Abbiamo avuto su Palermo e in pieno giorno, una incursione tremenda, la più … bella di quante ce ne sono state; quattrocento apparecchi – e li abbiamo contati – bene allineati a gruppi, sono passati: sulle nostre teste. Ciò nel giorno anniversario del defunto «Impero»!

Domenica 9 c., vi sono state le solite pulcinellate, le solite adunate, hanno appiccicata – idea veramente geniale! – la medaglia di«grande mutilata» alla città di Palermo … cioè al «labaro» rimasto gratissimo di tanto onore! Più tardi vi è stata l’incursione ed ora Palermo è morta! defunta! Possiamo metterci la «balata» con l’epitaffio, più adatto della medaglia. La sera i gai alleati hanno ripetuta la visita e hanno fatto il resto! Già nelle ultime incursioni avevano distrutto altri palazzi, Chiese, e – quel che è peggio – ricoveri pieni di gente!… Piazza Bologni, cioè Piazza Italo Balbo… ove la sede del fascio è uno sfacelo! Palazzo Villafranca – ancora in piedi – è stato requisito per la nuova sede.

Palermo – vista da qui – è tutta fiamme e fumo»

Foto di Piazza Bologni (Palazzo Belmonte Riso)
Estratta del libro Bombardamenti su Palermo, un racconto per immagini

La famiglia Alliata di Villafranca in quei momenti terribili si trova a Bagheria e assiste a distanza alla distruzione della nostra carissima Palermo sotto le bombe della Seconda Guerra Mondiale.

Il 9 maggio del 1943 è la giornata la più terribile in tutta la storia di Palermo: è il primo bombardamento a tappeto sull’Italia.

Oggi, Palazzo Alliata di Villafranca è uno dei monumenti più belli di Palermo. Fa parte dei palazzi nobiliari della nostra città. Con i suoi maestosi saloni è uno dei luoghi da visitare assolutamente a Palermo.

È aperto tutto l’anno: Per maggiori informazioni il sito internet e la loro pagina facebook.

PS (Piccolo Segreto): A breve organizzano una visita un po’ diversa della altre: >> link <<

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.